A Scuola di OPENCOESIONE

/A Scuola di OPENCOESIONE
A Scuola di OPENCOESIONE 2018-05-14T21:02:30+00:00

A Scuola di OpenCoesione (ASOC) è il progetto di didattica sperimentale, rivolto alle scuole secondarie superiori, che promuove attività di monitoraggio civico dei finanziamenti pubblici attraverso l’utilizzo di Open Data, tecniche di Data Journalism e l’impiego di nuove tecnologie di informazione e comunicazione.

Il progetto è nato nell’ambito dell’iniziativa OpenCoesione, in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (MIUR).

Nella prima edizione sperimentale dell’anno 2013-2014 ha coinvolto 7 scuole.

Nell’edizione 2014-2015 il progetto ha visto la partecipazione di 86 scuole di tutte le tipologie su tutto il territorio nazionale, per un totale di oltre 2.000 studenti coinvolti, 90 insegnanti e la collaborazione attiva di 30 antenne Europe Direct e più di 60 Associazioni entrate a far parte degli “Amici di A Scuola di Open-Coesione”. Ciascuna lezione in classe (organizzata dal docente con il supporto in loco della rete delle antenne Europe Direct e dalle Associazioni Amici di ASOC) è preceduta da un percorso formativo via webinar per i docenti e gli altri partner coinvolti. La didattica è organizzata secondo un modello misto che prevede modalità di fruizione di contenuti online (tipo MOOC) e lavoro di gruppo project-based attraverso l’utilizzo di tecnologie, strumenti di condivisione online, blog, social network.

Il percorso didattico è articolato in:

  1. Lezioni  in classe di 3 ore ciascuna:

  • Progettare: per imparare cos’è un monitoraggio civico, scegliere sul portale OpenCoesione un progetto da monitorare, interrogarsi su quali problematiche del proprio territorio il progetto vuole intervenire, formare il gruppo di lavoro in classe e dividersi in ruoli

  • Approfondire: per cercare altre informazioni sul progetto scelto, ricostruire le decisioni pubbliche che hanno determinato il progetto, individuare i soggetti pubblici e privati coinvolti nella sua realizzazione.

  • Analizzare: imparare tecniche di ricerca quantitativa e qualitativa, capire cosa sono gli open data e cercare dati inerenti al tema scelto, costruire un indicatore con i dati trovati, capire il workflow del data journalism. Per questa lezione le classi coinvolgono un esperto di open data del loro territorio.

  • Esplorare: per esplorare sul campo lo stato di avanzamento del progetto scelto tramite una visita di monitoraggio interviste, incontri con le istituzioni, e la scrittura di un rapporto dettagliato anche utilizzando la piattaforma di monitoraggio civico Monithon.it.

  • Raccontare: per approfondire tecniche di comunicazione, progettare e realizzare una campagna di sensibilizzazione e coinvolgimento per illustrare i risultati del monitoraggio civico.

Organizzazione di un evento pubblico finale :

  • Gli studenti organizzano una tavola rotonda coinvolgendo i rappresentanti degli enti locali, della   comunità di riferimento e dei media per disseminare i risultati del  monitoraggio sul progetto scelto.

Ciascuna lezione in classe (organizzata dal docente con il supporto in loco della rete delle antenne Europe Direct e dalle Associazioni Amici di ASOC) è preceduta da un percorso formativo via webinar per i docenti e gli altri partner coinvolti. La didattica è organizzata secondo un modello misto che prevede modalità di fruizione di contenuti online (tipo MOOC) e lavoro di gruppo project-based attraverso l’utilizzo di tecnologie, strumenti di condivisione online, blog, social network.

Le attività comprendono anche 20 ore di lavoro indipendente e/o di gruppo extra classe: infatti una parte delle attività didattiche e progettuali sono svolte in autonomia dagli studenti in orario extrascolastico e col supporto del Team ASOC.

A.S. 2017-2018

Progetto” A scuola di Opencoesione”. Verso l’Europa unita: da Erasmus Plus al “futuro differenziato”

Il 4 maggio, per la celebrazione della Festa dell’Europa, e in occasione dell’evento finale “A Scuola di OpenCoesione”, il Team “Recycle Squad” ha  presentato il suo progetto di monitoraggio civico, alla presenza di Istituzioni politiche, scolastiche e sociali. L’evento è stato un importante momento di condivisione e riflessione sui principi di cittadinanza attiva e politiche europee.

Accedi all’ARCHIVIO

GALLERIA MULTIMEDIALE