-LS-Erasmus

/-LS-Erasmus
-LS-Erasmus2019-07-13T15:31:31+00:00

https://www.youtube.com/watch?v=F3zB8IK-iqs&feature=youtu.be

 

 

Programma  Erasmus+ Call 2018 KA2
Anni   Scolastici 2018-19 e  2019-20
– Partenariati Strategici per Scambi tra Scuole – Settore Istruzione Scolastica  –

CUP   B33H18000090005    Codice Progetto  2018 – 1 – IT02 – KA229 – 047986 – 1  

Titolo del Progetto: “European Heritage: opening minds for integration and progress”.

 

Kick off Meeting a Balkenberge  – Belgio dal 24 al 26 ottobre 2018

Partecipanti:
Italia : Prof.ssa Ciocca Giuseppina Giovanna
Belgio: Prof. Wouter  e Prof.ssa Pets
Polonia: Prof.ssa Dryl Malgorzata e  Prof. Kristoff

 Per  definire Calendario degli Incontri e attività

  1. Mobilità in Spagna – Baza presso l’Istituto IES Jimenez Montoya:
    dalla domenica  3 febbraio 2019 al   sabato 9 febbraio 2019
    6 studenti e 2  docenti
  1. Mobilità in Polonia- Grudziadz – presso il Liceum Ogolnoksztalcace:
    dalla domenica 24 marzo 2019 al sabato 30 marzo 2019
    6 studenti e 2 docenti
  1. Mobilità in Italia- Campobasso presso il Liceo Scientifico M.Pagano:
    dalla domenica 6 ottobre 2019 al sabato 12.10.2019
    ospiti = 18 studenti e 6 insegnanti
  1. Mobilità in Belgio – Blankenberge presso Sint Pieter Sint Iozef:
    dalla domenica 16 marzo al sabato 21 marzo 2020
    6 studenti   e 2 docenti i

Spagna – Baza : Mappatura del nostro patrimonio Culturale
Preparazione: ambito propria regione

  1. 2 leggende
  2. Il dialetto della regione: influence da fuori regione? Es. poesie, canzoni, proverbi,espressioni,detti,ecc.
  3. Folklore, musica, costumi, balli + il significato ed il nesso col passato
  4. Cibo e bevande non alcoliche (se ve ne sono)
  5. Festività locali
  6. Artigianato ad es. merletti, ricami, strumenti musicali, coltelleria, ecc.
  7. Giochi e sport – non solo quelli del passato ma anche quelli di oggi

Prodotto
n.2 video di 2:30 

Durante la mobilità

  • Creazione di una mappa interattiva
  • Presentazione dal vivo di 1 leggenda (10-15 min.) (gli studenti dovranno preparare la presentazione a scuola propria, a CB)
  • Lingua propria (15-20 min. coinvolgendo il pubblico con esercizi che coinvolgano gli studenti ad es.  puzzle, giochi,compiti linguistici, ecc. – ad es. gli studenti Polacchi  insegneranno dei vocaboli in polacco  e faranno degli esercizi in cui gli altri studenti devono indovinare il significato, oppure far esercitare la pronuncia, oppure fare dei cruciverba (es. significato inglese  parola in lingua originale), scelta multipla del significato.
  • Dibattito sulle analogie e differenze delle 7 tematiche nei 4 paesi in gruppi misti
  • Visita a luoghi significativi per il progetto
  • Creazione di una capsula del tempo
  • Organizzazione della piattaforma eTwinning e di Google drive
  • Gli insegnanti avranno modo di incontrare esperti del mondo della formazione per parlare di particolari progetti o  programmi
  • Valutazione delle attività da parte di studenti e docenti , non solo con questionari, è la scuola ospitante a scegliere la modalità della valutazione (sondaggio online, sondaggio con carta, ecc.)  e a fare il resoconto
  • I docenti sceglieranno  5 domande per il sondaggio circa il problema dell’esclusione (in ambito scolastico)   che ogni partner deve fare per la mobilità in Polonia. Tipo di esclusione : di genere, economico, religione, sesso, origine, aspetto, pelle, contesto familiare. I risultati dell’esclusione: abbandono scolastico, bullismo, depressione, problemi psicologici, solitudine, e  In Spagna gli insegnanti decideranno le domande per il sondaggio sarà presentato in Polonia, quindi il sondaggio dovrà farsi tra la riunione di Baza e  quella di Grudziadz.

Prodotto 2
La mappa interattiva con i video;  i docenti prepareranno un documento sulle buone pratiche di didattica inclusiva

Polonia – Grudziadz : Agire contro l’esclusione ed il pregiudizio
Preparazione

  • Prima dell’incontro ogni paese deve:
  1. Registrare una leggenda nella lingua propria e in lingua inglese ;   l’ upload su Google drive nel proprio folder , se volete potete aggiungere un file musicale ( con licenza aperta). Scadenza 10 marzo 2019 il format   del video  dovrà essere in wave (.wav) e la qualità deve essere alta, per la musica potete creare un documento (su Google drive) con il link della canzone che la collega polacca  scaricherà, questo servirà per l’audiobook.

Questo è il link che si può usare per scaricare la musica senza infrangere i diritti d’autore: www.jammendo.com/

  1. Uplodare anche il testo della leggenda nelle due lingue su Google Drive e gli studenti possono anche aggiungere immagini o disegni . Per le immagini   riferirsi al seguente sito:htpps://pixabay.com/en
  2. Portare i risultati del sondaggio in PPT ( gli studenti faranno la presentazione (5 min) e discussione dei risultati in gruppi misti

Durante la mobilità :
1 giorno

  • Presentazione dati sondaggio (5min), discussione sui risultati in gruppi internazionale

2 giorno

  • workshop sulle sule strategie di pubblicità e di marketing (con attività pratiche) – docenti e studenti – il risultato del workshop sarà: volantini, e/o poster ( o campioni di esse) per la campagna di sensibilizzazione basata sui risultati del sondaggio

3 giorno

  • continuazione della campagna
  • discussione tra docenti e studenti sulla modalità di disseminazione della campagna di sensibilizzazione nella propria realtà territoriale
  • presentazione delle idee progettuali agli altri gruppi
  • visita a luoghi rilevanti per il progetto a Grudziadz

4giorno

  • visita a luoghi rilevanti per il progetto e menzionati nella mappa interattiva

5 giorno

  • valutazione delle attività
  • i docenti assisteranno a delle lezioni e valuteranno le buone pratiche
  • idocenti creeranno documenti di buone pratiche e di didattica inclusiva

Prodotti

  • campagna di sensibilizzazione, audio-book ed e-book delle leggende; i docenti produrranno un documento delle buone pratice e di didattica inclusiva.

Italia – Campobasso: Cittadinanza Europea per favorire l’inclusione
Belgio –Blankenberge : Costruire l’integrazione Europea

Selezione degli studenti
Inviare la lista dei 6 studenti selezionati al paese ospitante almeno un mese  prima della mobilità (Via mail non Gdrive)
Informazioni  da considerare

  1. nome e cognome
  2. sesso
  3. data di nascita
  4. email
  5. cellulare
  6. allergie ed altre osservazioni specifiche , ad es. vegetariano, vegano, ecc.

Criteri di selezione (6 studenti e 2 docenti per mobilità)

  1. disponibilità a viaggiare e ad ospitare
  2. presentazione richiesta di partecipazione
  3. età 15-18 (preferibilmente 16-17)
  4. competenze in lingua inglese e computer
  5. disponibilità ad apprendere
  6. inclinazione alla tolleranza e  con senso di responsabilità
  7. priorità a studenti che non hanno mai partecipato a progetti erasmus +
  8. priorità a studenti che non hanno opportunità ad andare all’estero

 Info Utili per la famiglia ospitante

  • allergie, problemi alimentari, ai pet
  • se ragazzo o ragazza
  • email dei twin

In generale

Documentazione

  • La scuola ospitante registra con filmati le attività durante la mobilità
  • Il filmato sarà presentato durante la mobilità successiva
  • Alla fine del progetto la sciola coordinatrice assembla tutto

Attività dei docenti

  • Preparazione mobilità successiva
  • Valutazione delle attività
  • Valutazione delle buone pratiche
  • Incontro con staff e esperti
  • Creazione di un angolo Erasmus a scuola
  • Integrare gli argomenti inerenti il progetto nel curriculum scolastico
  • Informare la comunità ed i media del progetto
  • Organizzare incontri con : istituzioni scolastiche locali e con responsabili per l’integrazione e l’inclusione.


Sin Pieter Sint Josef – Blankenberge

 


Verbale“Mapping our Cultural Heritage” – Mappatura del nostro Patrimonio Culturale

–  I° incontro a Baza – Spagna 4-8 Febbraio  2019  – 

 

Participanti :
6 studenti e 2 docenti accompagnatori  da ogni paese partner (Belgio, Italia e  Polonia ) + 18 studenti ospitanti  e  10 insegnanti

Attività
Lunedì  4 : Esplorare e scoprire il patrimonio Culturale per aprire la mente e per rafforzare     la comprensione interculturale:

  • Attività di accoglienza i  (trova qualcuno che… e scrivi il suo nome);  Presentazione del programma
  • Un gruppo folk del luogo presenta balli tradizionali, spiega il loro significato , presenta i costumi  e gli attrezzi 
  • Questionario iniziale sull’Europa,sull’Unione Europea, il Progetto  Erasmus : Titolo, obiettivi, partner ,  per testare la conoscenza die vari studenti coinvolti , ecc.
  • Degustazione colazione tipica
  • Presentazione video (gli studenti di ogni paese partner presentano i video realizzati in precedenza per illustrare gli aspetti salienti del proprio patrimonio culturale locale)
  • Gli studenti in gruppi internazionali individuano analaogie e differenze e raccolgono i dati in poster che presentano
  • Caccia al tesoro : gli studenti  vanno alla ricerca dei siti proposti e fanno foto del gruppo partecipante  Poi ciascun gruppo sceglie  tre date dei siti trovati  e indiduano gli eventi  importanti  occorsi nella propria realtà    locale in tali date e delineano la linea del tempo.

Martedì 5: Sviluppare le competenze chiave, rafforzare la comprensione interculturale, evidenziare le tradizioni orali e le lingue native

  • Completare i poster riguardanti le similitudini e le differenze; creare mappe interattive con Scribble App and presentazioni delle stesse
  • Workshop con decorazioni dell‘ Alhambra su piastrelle in stucco
  • Presentazioni dal vivo di leggende e miti, l’Italia presenta la leggenda di Delicata Civerra e Fonzo Mastrangelo al  Cinema  Ideal
  • Corso intensivo di  Polacco, , Spagnolo, Italiano e  and Flammingo
  • Gioco a scacchi

Mercoledì 6: Alla scoperta di dell’Alhambra Granada e dei suoi dintorni:      

  • Visita guidata dell’Alhambra  

Giovedì 7:

  •  Esplorare i paesaggi e gli habitat del sud della Spagna
  •  Visita guidata di Guadix
  •  Ricevimento al Municipio di Guadix da parte del Sindaco
  •  Ballo:2 artisti presentano il falamenco al al cinema  IDEAL e gli  studenti e gli insegnanti si cimentano in detto ballo

Venerdì  8

  •  Cittadinanza europea e comprensione interculturale
  •  Gli Studenti in gruppi  Internazionali fanno  do quizz sulla storia ed identità europea  e delineano una linea del tempo e realizzano delle  capsule del tempo da usare per la disseminazione una volta a casa
  • Una rappresentante della  Europe Direct di Granada  tiene un seminario sul programma Erasmus + e sulle opportunità che esso offre
  • Gli studenti  compilano il questionario per valutare le attività svolte.
  • Cerimonia di chiusura del progetto. 

Sabato  9

  • Partenza delle varie delegazioni

Durante  detto incontro gli insegnanti  partecipanti:

Name

Position/ Title

Organization

Elisa    Lopez

Erasmus+ Coordinator

IES P. Jiménez Montoya, in Baza, Spain

Samuel Gonzalez

Teacher

IES P. Jiménez Montoya, in Baza, Spain

Malgorzata Dryl

Erasmus + coordinator 

I Liceum Ogolnokstalcace –Grudziadz, Poland

Marta Gajewska

Teacher

I Liceum Ogolnokstalcace –Grudziadz, Poland

Wouter Delaere

Erasmus + coordinator 

Sint Jozef-Sint Pieter- Blankenberge- Belgium

Kateljine Verbeke

Teacher

Sint Jozef-Sint Pieter- Blankenberge- Belgium

Giuseppina Giovanna Ciocca

Erasmus + coordinator 

Liceo Scientifico Mario Pagano, in Campobasso, Italy

Raffaella Palermo

Teacher

Liceo Scientifico Mario Pagano, in Campobasso, Italy

Hanno svolto le seguenti attività:

  • Hanno esaminato l’agenda dell’incontro, hanno esaminato gli obiettivi da conseguire,il lavoro svolto, hanno programmato gli eventi successivi per  l’attività C2 ed il questionario per il sondaggio sui problemi  dell’esclusione scolastica  da rivolgere a 100 studenti della propria realtà scolatica: hanno individato  5 quesiti
  • Hanno esaminato la gestione del progetto e la sua disseminazione: è stato rilevato che è importante dare dovuta evidenza a ciò che si fa  e che occorre evidenziare il support europeo.
  • I docenti hanno svolto un workshop su:

Etwinning : cosa occorre fare per registrarsi sulla piattaforma su cui occorre immettere I dati relative alla propria scuola e le attività preparate per il 1° incontro di progetto; t

 Mobility tool: E’ stato chiarito che ciascun partner può immettere dati sulla piattaforma soltanto dopo che il coordinatore ha creato le varie sezioni.

  • Hanno  provveduto a valutare le attività di  progetto
  • Hanno provveduto a definire le cose da fare per la Polonia.
  • Summing-up Reflections

Cosa fare prima dell’incontro in Polonia  :

I docenti hanno stabilito  che prima dell’incontro in Polonia occorre:

  • Implementare lo spazio Etwinning  ( presentazione della scuola, attività del primo incontro di progetto)
  • Implementare il Mobility tool dopo la  creazione delle varie sezioni (da parte del coordinator)
  • svolgere il sondaggio sull’ inclusione/esclusionea scuola somministrando il questionario condiviso a circa 100 studenti)
  • Portare I risultati in Polonia in PPT (max 5 min)
  • Registrare una leggenda sia in lingua madre che in inglese e produrre un audio-book e un ebook da  inviare in Polonia per il  10 di marzo; inviare anche il testo della leggenda per la stessa data;
  • Per la Graphic Novel gli student  dovranno evidenziare 3 alalogie e 3 differenze  presso le famiglie

In  Polonia  :

  • Presentazione del sondaggio e discussione
  • Workshop sulle strategier di marketing e di pubblicità con la prodiuzione di volantini , opuscoli poster da usare per la campagna di sensibilizzazione  dell’inclusione sociale nella propria realtà locale
  • Produzione del logo del progetto previo seminario su come realizzare un logo
  • Visite a luoghi rilevanti per arricchire la propria conoscenza del patrimonio cultural
  • Attività di valutazione
  • Attività atte a favorire lo sviluppo dell’inclusione
  



Vedi i video realizzati:



Minutes “C2: Actingagainstexclusionand prejudice“

–  2° incontro di progetto a Grudziadz – Polonia 24-29 Marzo 2019 – 

Participanti :
6 students e 2 docenti accompagnatori da ogni paese partner  (Belgio, Italia e Spagna ) + 18 studenti ospitanti e 6  insegnanti  (per l’Italia hanno partecipato gli alunni: Gaia Fiorino, Antonella Scrocca, Marco Della Ventura, Christopher Luciani, Michele Daniele, Marco Romanella)

Attività:

Lunedì 25 (Aperti alla gente, alle culture e all’apprendimento):

  • Cerimonia di accoglienza; gli studenti polacchi presentano : una breve storia della Polonia e della propria scuola; cantano  „Imagine“ di J. Lennon; e presentano  i siti polacchi dell‘ Unesco .
  • Presentazione ufficiale di ciascuna delegazione;
  • Visita della scuola
  • Gli insegnanti discutono sull’utilità dei device digitali
  • Gli studenti vengono impegnanti in una caccia al tesoro per scoprire i siti salienti della città di Grudziadz anche i docenti fanno una visita guidata della città;
  • Ciascuna delegazione presenta i risultati del sondaggio sull’esclusione scolastica condotto nella propria realtà scolastica in precedenza; poi divisi in 5 gruppi gruppi misti, ad ogni gruppo viene assegnato uno dei 5 quesiti del sondaggio per rilevare similitudini e differenze fra i paesi partner , ed hanno dovuto raccogliere i risultati in un poster. Dalla disamina è emerso che tutti i paesi usano le stesse strategie per  prevenire l’esclusione: la presenza di consulenti  ed assistenti  scolastici; che l’Italia ed il Belgio adottano le stesse soluzioni per affrontare il problema della discriminazione , vale a dire incontri con genitori e studenti e con psicologi ed esperti; mentre la Polonia e la Spagna oltre ad usare quanto detto si avvalgono anche di lavori di gruppo e di peer work;  per quanto riguarda i principali fattori di discriminazione per  Spagna e Polonia sono  l’orientamento sessuale e le differenze di genere;  mentre per l’Italia e il Belgio sono le disabilità e l’aspetto fisico;  le  conseguenze principali della discriminazione sono la solitudine e la depressione per l’Italia, Belgio e Spagna,  la mancanza di fiducia in sé stessi per l’Italia, abbandono scolastico precoce, abbandono della propria casa, dipendenze, autolesionismo per Spagna e Polonia. Per quanto riguarda le reazioni delle persone che assistono a casi di discriminazione, in Italia la gente tende a proteggere la persona discriminata, mentre in Belgio  tende a sostenere il bullo,  in Polonia la gente non mostra alcun interesse,  invece in Spagna la gente non fa nulla perché aspetta che qualcun altro faccia qualcosa.  Gli studenti poi vengono divisi in 5 gruppi  internazionali e ad ogni gruppo viene affidato uno dei  5 quesiti  del sondaggio ed essi hanno dovuto individuare le similitudini e le differenze tra i paesi partner  e presentarle in un poster .

Martedì 26

  • Gli studenti di ciascuna scuola partner presentano un audio book ed un ebook di una leggenda realizzati in precedenza   in lingua inglese e in lingua madre. Gli studenti italiani presentano la leggenda di Delicata Civerra e Fonzo Mastrangelo. Dopo detta presentazione gli studenti divisi in 4 gruppi internazionali , hanno dovuto esaminare un audio book/ebook e variando i personaggi, il contesto, ecc.  hanno dovuto produrre un nuovo racconto internazionale.
  • C’è stata poi un’attività laboratoriale sui logo: cosa sono e come realizzarli; quindi gli studenti in gruppi misti hanno dovuto pensare e realizzare un logo per il proprio progetto Erasmus, tenendo conto dei criteri dati ,e presentarli..
  • I docenti programmano l’incontro successivo: date, contenuti  e compiti da svolgere prima, durante e dopo.
  • I docenti analizzano I logo proposti , li valutano e scelgono il migliore
  • Sia gli studenti che I docenti svolgono attività di integrazione.

Mercoledì  27  

  • Il coordinatore polacco presenta il logo scelto e ne spiega I motivi. Per fornire agli studenti utili strumenti per  organizzare una efficace campagna di sensibilizzazione contro l’esclusione sociale nel proprio territorio,   si è tenuto un workshop   sulle strategie di marketing,  e sulla pubblicità : esempi di campagne di marketing di successo,  elementi da considerare per una campagna efficace (una campagna deve essere unica, motivante, attraente, ed orientata al risultato), i fattori da considerare : il target di riferimento, il brand , il logo, lo slogan, la visual identity (forma, colore, carattere) da usare dovunque; il materiale per la disseminazione (volantini, brochure, memes, podcast, video, articoli, adesivi),  i social media ed i media.  Si è tenuta anche la presentazione di come si può realizzare un volantino efficace.
  • Gli studenti organizzati in gruppi nazionali hanno discusso ed hanno dovuto ideare e  pianificare la propria campagna di sensibilizzazione  indicando il target, lo slogan, i media ed i social media, i luoghi ed i tempi  e poi  
  • Gli stessi hanno dovuto individuare le caratteristiche di un volantino efficace ed il modo per realizzarlo ed hanno dovuto crearne uno per la propria campagna contro l’esclusione

Giovedì    28

  • Visita guidata di Torun del centro storico medieval con la presenza di un Cavaliere Teutonico
  • Visita al museo del Gingerbread. Quì sia I docent che gli studenti hanno avuto modo di apprendere la storia del pan di zenzero , conoscerne gli ingredienti e di cimentarsi nella sua preparazione.

Venerdì 29

  • Visita al municipio della città , dove il segretario comunale ha incontrato le varie delegazioni ed ha illustrato l’importanza di questi scambi  che dovrebbero essere potenziati in quanto strumento per infondere  una maggiore consapevolezza di essere cittadini europei.     
  • Gli studenti in gruppi misti lavorano sulle similitudini e differenze comportamentali fra I vari paesi partner, le raccolgono  e le presentano
  • I docenti partecipano ad una lezione di lingua inglese e discutono con gli studenti e docenti dei vari sistemi scolatici considerando i pro ed i contro
  • Valutazione delle attività del progetto
  • Cena di commiato.

Sabato 29: Partenza delle varie delegazioni.

I docenti partecipanti

Nome

Posizione/ Titolo

Organizzazione

Isidoro Laso Pérez
Erasmus+ Docente
IES P. Jiménez Montoya, in Baza, Spain
Jaime Fernàndez 
Gianzo
Docente
IES P. Jiménez Montoya, in Baza, Spain
Malgorzata Dryl
Erasmus + coordinatore 
I LiceumOgolnoksztalcace –Grudziadz, Poland
Marta Gajewska
Docente
I LiceumOgolnoksztalcace –Grudziadz, Poland
Monika Herduś

Anna Kłodawska

Tomasz   Roszyk
Docente

Docente

Docente
I LiceumOgolnoksztalcace –Grudziadz, Poland
Elza      Pets
Erasmus + Docente 
Sint Jozef-Sint Pieter- Blankenberge- Belgium
David    Dyardin
Docente
Sint Jozef-Sint Pieter- Blankenberge- Belgium
Giuseppina Giovanna Ciocca
Erasmus + coordinatore 
Liceo Scientifico Mario Pagano, in Campobasso, Italy
Maria Carmen Pettarelli
Docente
Liceo Scientifico Mario Pagano, in Campobasso, Italy

hanno esaminato  quanto svolto, hanno  pianificato  le attività da svolgere per l’attività  “C3 Cittadinanza Europea per sollecitare l’inclusione”  a Campobasso  dal 13 al 19 ottobre 2019  ed i tempi  di realizzazione:

 Gli Studenti per detto incontro

  • Presenteranno I risultati della campagna di sensibilizzazione per favorure l’inclusione sociale;
  • Presenteranno eventi passati che hanno contribuito a delineare la nascita e lo sviluppo della Unione Europea;
  • Individueranno I meccanismi che l’UE usa per favorire l’inclusione e produrranno un artefatto digitale per mostrare le proprie conclusioni;
  • Saranno a conoscenza di esempi passati di intolleranza che hanno caratterizzazto la storia nazionale per poi discutere  dei meccanismi di discriminazione e di esclusione;
  • Provvederanno a disseminare le loro conclusioni  usando la piattaforma Etwinning;
  • Incontreranno esperti che parleranno delle istituzioni e delle strategie adottate per superare l’intolleranza;
  • Incontreranno rappresentanti locali che mostreranno ciò cha fanno per promuovere l’inclusione sociale
  • Fettueranno visite guidate presso luoghi significativi ed inerenti all’argomento e per favorire  la conoscenza del patrimonio culturale  .

I docenti

  • Avranno la possibilità di incontrare esperti di scuole all’avanguardia per acquisire stategie, approcci didattici innovative  finalizzati a motivare gli studenti    e ad  evitare  l’abbandono scolastico precoce
  • Decidono anche la data per l’incontro finale del progetto da tenersi a Blankenberge – Belgio dal 16-20 marzo 2020.

Le attività hanno sicuramente contribuito ad accrescere la motivazione degli studenti ad apprendere,  le loro competenze chiave , il loro senso di essere cittadini europei  ma soprattutto il loro senso di solidarietà e di accettazione del punto di vista dell’altro. . Anche gli insegnanti hanno avuto modo di accrescere  la propria professionalità nel condividere   le buone pratiche , nell’uso di nuovi  approcci e  di nuove strategie didattiche.



the Project Logo

La Leggenda di Delicata Civerra e Fonzo Mastrangelo

Audiolibro

 

 


Europe 2020: offering new perspectives and initiatives for young people” 

Erasmus+ KA201: Partenariato Strategico tra solo scuole 

A.S. 2016-2017

Report III Project Meeting (Short-term Exchange)
in Doetinchem (Netherland)
dal 18 al 24 Settembre 2016 presso l’Ulenhof College

Partecipanti : Ernst Sigle Gymnasium-Korwestheim,  Ies Pedro Jimenez- Baza,
Liceo Scientifico M.Pagano- Campobasso, Ulenhof College – Doetinchem.

Lunedì, 19 Settembre 2016
Accoglienza del gruppo Erasmus da parte del Preside della scuola.
Attività introduttive:
1. Speedating
2. Presentazione da parte di ogni Paese partner del video/documentario relativo ad un’azienda leader della propria realtà locale e dell’intervista ad un responsabile della stessa
3. Creazione di un profilo per persone in possesso di un’istruzione superiore per attività lavorative in un prossimo
futuro
4. Creazione di uno spot pubblicitario per promuovere tali attività
Gli studenti poi, sempre in gruppi internazionali, in preparazione alla visita del Rijksmuseum di Amsterdam, hanno
fatto ricerche online su un artista e su una o più sue opere appartenenti alla Golden Age. Le ricerche di ciascun gruppo sono state poi raccolte in un opuscolo-guida da utilizzare il giorno successivo durante la visita.
Martedì, 20 Settembre
Visita della città di Amsterdam: Rijksmuseum, casa di Anne Frank e tour in battello lungo il canale.
Mercoledì, 21 Settembre
Tutti gli studenti, divisi in gruppi internazionali, hanno dovuto svolgere sei attività finalizzate allo sviluppo di
competenze diverse per un lavoro futuro:
1.TORRI DI CARTA – teamwork
2. LEGO – observation and communication
3. DIBATTITO – argumentation
4. INDOVINELLI – language competence
5. MIMO IN 30 SECONDI – self-control
6. KAHOOT – conoscenza dell’Europa
Visita guidata alla Gunnebo, società internazionale che produce sistemi di sicurezza, casseforti e bancomat, previa
accoglienza e presentazione dell’azienda da parte del direttore marketing.
Giovedì, 22 Settembre
Gli studenti, sempre suddivisi in gruppi internazionali, hanno partecipato ad una lezione tenuta in lingua inglese, focalizzata sulle incomprensioni e sulle differenze interculturali.
Successivamente hanno preparato una serie di domande per poter poi intervistare due docenti della scuola di origine straniera.
Venerdì, 23 Settembre
Visita dell’Open Air Museum di Arnhem; divisi in gruppi internazionali, gli studenti hanno dovuto scegliere un mestiere o un’attività del passato e produrre un video nel quale descrivere l’evoluzione di tale attività fino ai giorni nostri.

PRESENTAZIONI E DOCUMENTI:

Presentazione azienda “La Molisana”

Video azienda “La Molisana”


Incontro di Progetto Finale a Kornwestheim ,
Germania  dal 12 al 19 febbraio 2017

2016-2017 Erasmus - 21

Lunedì  13 febbraio 2017

  • Inizio attività : accoglienza ed attività energizzanti.
  • Presentazione Progetto: Come iniziare una propria attività imprenditoriale (gestita da studenti frequentanti il corso di Economia  : attività peer teaching):  creare una piccola società atta a produrre:
  • Gruppo n. 1 = 100 biglietti di auguri
  • Gruppo n. 2 = 20   tazze
  • Gruppo n. 3 = 20 T-shirts
    (tutti i prodotti devono avere un legame con il Progetto Erasmus + ed il simbolo di Kornwestheim(un covone di grano)
  • Ciascun gruppo deve elaborare il proprio business plan (piano industriale) , considerando  che il target di riferimento  è rappresentato dagli alunni frequentanti  l’Ernst Sigle Gymnasium, e:
    Scegliere un  nome  della società;   distribuire i ruoli       all’interno della società:  presidente del
    Consiglio di Amministrazione (che  ha una visione d’insieme dell’intera attività),  il responsabile
    del  reparto operativo        ( che progetta il prodotto), il responsabile del settore marketing  (che
    cura i rapporti col pubblico),      il responsabile della  distribuzione     (che    cura la vendita  e    la      distribuzione del prodotto) ed il responsabile amministrativo (che cura la parte finanziaria) .
  • Ciascun gruppo ha un budget finanziario che non può eccedere.
  • Ciascun gruppo  elabora  la propria strategia di marketing:
    a. deve descrivere il prodotto;
    b. deve calcolare i costi e considerare il prezzo di venditadel prodotto;
    c. individuare le giuste strategie per promuovere e pubblicizzare il proprio prodotto in modo da attirare gli acquirenti.
  • Ciascun gruppo  deve creare un poster pubblicitario ed uno slogan per vendere  il proprio articolo durante il mercato che si  tiene il venerdì  17 febbraio  nell’atrio della scuola.

•     Visita a Stoccarda – la capitale del Baden Wüttenberg.  Gli studenti devono   osservare il modo in cui i negozi   promuovono i propri prodotti , fare delle foto alle vetrine e spiegare il perché quella pubblicità a loro piace o meno, e pensare  a ciò che rende una pubblicità creativa, avvincente e convincente con PPT.

Martedì 14.02.2017

  • Presentazione foto fatte a Stoccarda
  • Continuazione lavoro di gruppo con l’apporto dei peer
  • Fare l’ordine per la produzione dei vari articoli
  • Visita al Museo della Mercedes

Mercoledì 15.02.2017

  • Presentazione da parte di ciascun paese partner delle 5 attività lavorative più richieste  dal mondo del lavoro nella propria nazione per  persone in possesso di laurea o di  titoli superiori ad essa, indicando per ciascuna di esse: le competenze richieste, le aziende richiedenti tali figure professionali,  i possibili salari.
  • Creazione di un annuncio pubblicitario per un‘offerta di lavoro
  • Colloquio di lavoro (workshop condotto dalla Sig.ra Heiser del Centro per l’impiego): cosa bisogna fare prima ,  durante  e dopo un  colloquio di lavoro; simulazione , role play.
  • Preparazione visita a Monaco di Baviera: ricerca su: “Bayern Munich”, Monaco  quale capitale della Bavaria,   e  la Società Allianz.

Giovedì  16.02.2017

  • Visita alla  Allianz Arena e a Monaco

Venerdì 17.02.2017

  • Presentazione da parte dei vari gruppi dei  prodotti  realizzati  e la vendita degli stessi
  • Valutazione dei prodotti, dei risultati  e delle modalità di lavorare dei 3 gruppi da parte degli studenti  del corso business  considerando i parametri stabiliti : rispetto delle consegne, capacità di lavorare in team ,  efficacia del  design e dello slogan, della comunicazione ,  giuste strategie di vendita.    Premiazione del gruppo che ha avuto maggiore successo.
  • Gli insegnanti si incontrano per riflettere su quanto svolto  , gli obiettivi prefissati e quelli conseguiti,  le attività da svolgere ancora  e  la relazione finale  da approntare.

Sabato 18.02.2017  : Partenza gruppi

PRESENTAZIONI E DOCUMENTI:

Obiettivi conseguiti

Gli studenti hanno senz’altro migliorato:  la  competenza della lingua inglese, la  competenza digitale,  quella interculturale, la capacità di apprendere in modo autonomo e  sono stati sollecitati a sviluppare anche lo spirito imprenditoriale.

Erasmus+ KA1

EUROPEAN DIGITAL ACADEMY

CONSORZIO ERASMUS+ KA1

Mobilità Animatori Digitali

L’animatrice digitale del Convitto Nazionale M.Pagano, prof.ssa Carmen Adamo, nel mese di Novembre 2016, ha partecipato alla mobilità europea dell’animatore digitale in  formazione all’estero ERASMUS PLUS KA1, seguendo un corso della durata di una settimana nella sede FCL di Bruxelles. Il materiale raccolto e rielaborato, finalizzato e presentato in occasione degli eventi di disseminazione  si può trovare cliccando sul seguente link:

https://prezi.com/uteno69j71ut/developing-an-esafe-classroom/

   Progetto Erasmus A.S. 2015-2016

“Incontro bilaterale Italia-Olanda per il progetto Erasmus + KA2 Europe 2020: offering new perspectives and incentives for young people”

Il Liceo Scientifico “M. Pagano” in Olanda con l’Erasmus+ dal 20 al 26 settembre 2015

Sei studenti del nostro Liceo Scientifico, accompagnati dalle docenti Ciocca e De Nisco, sono da domenica 20 settembre 2015 in Olanda per proseguire il percorso progettuale dell’Erasmus+ dopo il primo incontro svoltosi a Campobasso lo scorso aprile.

La scuola olandese, che ospiterà per una settimana scambi internazionali con intensi lavori di gruppo, è l’Ulenhof College di Doetinchem, già presente nel primo incontro di aprile con una propria delegazione di docenti e studenti insieme a quelle spagnola di Baza e tedesca di Kornwestheim. La settimana olandese vede la presenza del nostro Liceo e di altre due delegazioni scolastiche, quella norvegese di Borkenes e quella turca di Instanbul.

Lunedì 21 settembre 2015
Doetinchem. I ragazzi, dopo essersi rapportati tra loro scambiandosi informazioni su loro stessi e paesi di appartenenza, hanno preparato un opuscolo sul Rijksmuseum (in previsione della visita di domani) e quindi faranno loro da ciceroni. Nel pomeriggio i nostri alunni ed i loro twins sono stati in giro per un “art tour” nel centro di Doetinchem: hanno fatto foto del paese e poi hanno assemblato a mo’ di collage ed in maniera originale quello che hanno visto o che li ha colpiti.
Il programma domani prevede l’escursione ad Amsterdam: visita al Rijksmuseum poi al Palazzo Reale e “canal boat tour”.

Martedì 22 settembre
Escursione ad Amsterdam: al Rijskmuseum i ragazzi hanno illustrato gli uni agli altri notizie principali sugli oggetti o opere d’arte su cui si erano documentati lunedì. La visita guidata al Palazzo reale ha messo in evidenza non solo i ricchi arredi ma ha anche evidenziato gli influssi della cultura classica attraverso fregi e sculture in esso presenti. Nel secondo pomeriggio il gruppo ha effettuato “the canal boat tour” in cui scorci suggestivi della zona vecchia e nuova della città hanno creato una particolare atmosfera durante il tragitto al tramonto e grazie alle luci di Amsterdam.

Mercoledì 23 settembre
Doetinchem. Alle ore 09.00 i ragazzi hanno seguito una lezione in inglese durante la quale hanno dovuto confrontarsi in gruppi internazionali su analogie e differenze tra i vari paesi sul modo di salutarsi e di comportarsi a tavola.
Successivamente gli studenti si sono riuniti per gruppi per preparare una intervista a due insegnanti provenienti dall’Olanda; le domande riguardavano vari ambiti, da quello lavorativo a quello personale e sociale. Hanno poi incontrato le persone da intervistare, due professoresse provenienti dall’estero e che lavorano ormai in Olanda con le quali hanno instaurato un dialogo che ha permesso loro di cogliere le diverse esperienze e prospettive future di entrambe per poi riportarle nella relazione che hanno dovuto redigere congiuntamente e che andrà ad implementare i siti web delle scuole coinvolte e la piattaforma e-twinning.

Giovedì 24 settembre
Ore 09.00: partenza per l’Open Air Museum di Arnhem con il pullman e visita di questo straordinario sito che raccoglie tutti gli ambienti in cui vengono riproposti i lavori di un tempo. Qui i ragazzi hanno dovuto rilevare almeno 10 attività artigianali e sceglierne uno in particolare per poi delinearne la storia e lo sviluppo nel corso del tempo mediante la realizzazione di un video. Rientrati a scuola gli studenti hanno dovuto preparare un video per presentare in modo originale lo sviluppo dell’attività artigianale scelta. Questo lavoro viene poi proiettato la sera a scuola durante la cena internazionale alla presenza di tutto il gruppo Erasmus e dei genitori dei twin.

Venerdì 25 settembre
Ore 09.00 visita alla società internazionale Guinnebo di Doetinchem previo incontro con il direttore dell’azienda Andy Phul che ha illustrato l’organigramma, le attività e la mission di dette attività. È stata poi effettuata una visita guidata per gruppi all’interno dell’azienda. La Guinnebo produce oggetti per la sicurezza (casseforti, bancomat, ecc.) ed ha unità produttive e commerciali in ogni parte del mondo con circa 5.700 operai e si avvale della metodologia Lean per ridurre al minimo lo spreco. Pranzo poi a scuola con tutto il gruppo Erasmus che infine in una breve riunione discute e valuta l’efficacia o meno delle attività svolte durante la settimana di questo incontro bilaterale. Si procede poi con la visita del Slangenburg Castle. Serata libera.

ERASMUS + KA201 :
“Europe 2020: Offering new perspectives and incentives for young people”
II  Incontro   di    Progetto  (Scambio di breve termine) e III Incontro di Progetto Transnazionale
svoltosi  a Baza  – Spagna – dall’11 al 16 Aprile 2016 presso l’IES P. Jimenez Montoya.

Domenica 10 aprile 2016
6 studenti e 2 docenti : G. Giovanna Ciocca e Raffaella Palermo  si sono recati a Baza per  i suddetti incontri  riguardanti  le   tematiche   sotto elencate.

Lunedì,  11 Aprile 2016
Energia rinnovabile e green jobs
Accoglienza dei tre gruppi partner (Italia, Germania ed Olanda) nella biblioteca dell’Istituto, presentazione video di Baza: città e tradizioni.
Attività di speed-dating per socializzare.
Presentazione delle attività svolte durante il primo scambio di breve termine svoltosi a Campobasso nel mese di Aprile 2015 e presentazione del logo del progetto Erasmus +
Presentazione del programma della settimana
Visita guidata da parte degli studenti  dei laboratori scolastici (informatica, elettronica e biologia)
Dopo un breve intervallo,  presentazione dei PPT sulle fonti di energia rinnovabili  e prospettive occupazionali offerte dal settore , da parte  degli studenti dei vari Paesi partner. Dalla disamina è emerso che le maggiori fonti di energia sostenibile derivano dall’utilizzo dei rifiuti , soprattutto per Olanda e Germania, e dal solare e dall’eolico , soprattutto per Spagna e Italia. È emerso anche che l’utilizzo dell’energia rinnovabile rappresenta un grande sbocco occupazionale per tutti i Paesi  e  che più è alto il livello di istruzione  e maggiore è la possibilità di trovare lavoro in questo ambito.
I ragazzi  vengono  poi  coinvolti in un’attività laboratoriale sui green jobs. Gli studenti divisi in gruppi internazionali , utilizzando il software online easel.ly e collegandosi al portale Eures, hanno dovuto creare degli infographics sulle reali offerte lavorative in Europa  riferendosi ad  un effettivo annuncio pubblicitario,  descrivendo l’attività lavorativa proposta e i requisiti necessari.
Tutti gli infografici realizzati sono stati presentati poi  dai vari gruppi.
Alla fine delle attività sono state distribuite delle T-shirt (gadget ) riportanti il logo del progetto Erasmus +.

Martedì,  12 Aprile 2016
Fornire pari opportunità a tutti
Presentazione da parte degli  studenti dei paesi partner dei dati occupazionali delle persone svantaggiate e delle organizzazioni  che le sostengono.
E’ stata poi svolta un’attività laboratoriale sui QR Codes (Quick Response Codes):  cosa sono?  a cosa servono? come si generano? perchè sono più utili dei codici a barra? di cosa ha bisogno il cellulare per leggerli?  gli studenti hanno poi elaborato dei QR sulle  scuole coinvolte nel progetto.
Sono poi state effettuate le  visite presso :

  • l’ Associazione Jabalcon  per disabili mentali  ove è stato possibile  constatare che i disabili ,   in trattamento  ma autonomi , sono impegnati in attività di falegnameria e, dopo la giornata di     lavoro, tornano presso le proprie famiglie;  altri, meno autonomi, sono impegnati nella produzione di saponette e derivati, ed i disabili con problemi seri vengono coinvolti in attività di socializzazione e di fisioterapia. L’associazione fornisce anche il vitto e l’alloggio;
  • l’azienda Flor del Olivo, gestita prevalentemente da donne, che produce  cosmetici con l’olio di oliva di ottima qualità e con mercato non solo in Spagna ma anche nei paesi caraibici;
  • la sede dell’IES Pedro Jimenez Montoya  destinata alla produzione alimentare;  qui gli studenti ,  impegnati  nella produzione di marmellata,   hanno illustrato le loro attività e presentato la gamma della  produzione  che viene poi  commercializzata;

La sera gli studenti, in gruppi internazionali, hanno svolto una sorta di caccia al tesoro per la città di Baza, cercando i QR dei monumenti più significativi del luogo ed effettuando foto originali.(con premiazione finale).
I docenti dei vari paesi si sono poi riuniti per  concordare il III Incontro di Progetto  che si terrà a Doetinchem in Olanda,  dal  17 al 24 settembre 2016 ; qui si lavorerà  sullo sviluppo della competenza linguistica, e  sui lavori necessari in un futuro immediato e sulle opportunità offerte a coloro che possiedono un livello di istruzione superiore (A19). A tal fine ogni paese partner preparerà un video-documentario di 4-5 minuti  su una società  presente in ambito locale . Ogni paese partner  invierà al coordinatore  dati statistici  relativi al tasso occupazionale  per genere ed età in modo da redigere una relazione . (A18)

Mercoledì, 13 aprile 2016
Sostenibilità, ricerca e sviluppo
Partenza con autobus per visite guidate presso:

  • Salumificio “TioEmilio” di Hijate: azienda a conduzione familiare , che acquista carne di maiale (maiali allevati in modo ecosostenibile in Spagna con tracciabilità  dalla sede di  allevamento, all’alimentazione, alla  produzione, all’essicazione, alla distribuzione,ecc.), produce prosciutti, li essicca   (240.000 pezzi al giorno)    e li vende  in Spagna,   in  Europa e nei   paesi sudamericani.
  • L’Azienda Multinazionale Cosentino S.A. (Almerìa), gruppo imprenditoriale a conduzione familiare,  in 25 anni di attività nel settore delle rocce ornamentali,  ha registrato una brillante crescita economica, sia in Spagna che all’estero, diventando un’azienda leader mondiale nella produzione di superfici in quarzo, oltre che una delle prime aziende spagnole nel settore dei marmi, travertini e delle pietre calcaree. Ha sviluppato la propria presenza ovunque nel mondo attraverso una rete di distribuzione che copre Stati Uniti, America Latina, Europa, Australia e Asia. A livello nazionale possiede sedi a Madrid, Barcellona, Bilbao, Tarragona, Levante, Siviglia, Guipúzcoa, Bizcaia, Saragozza, Almería, Coruña, Castellón, Badajoz, Gerona, Murcia, Valencia, Valladolid, Pontevedra, Toledo oltre ad avvalersi di distributori presenti in tutte le province.
  • Significativo è stato l’invito agli studenti presenti di formarsi e di produrre domanda di assunzione perchè c’è molta disponibilità occupazionale.
  • Il Parco Eolico di Hijate, ove il responsabile ha illustrato gli impianti presenti in loco, il perchè               della loro ubicazione in detta realtà , la quantità di energia prodotta,  ed il loro funzionamento.

Giovedì,  14 Aprile 2016
Possibili carriere nel campo delle scienze e della tecnologia
Partenza con autobus per Granada, previa visione video della città.
Arrivo a Granada e visita all’Università –  Facoltà delle Scienze Motorie. Quì la responsabile presenta la Facoltà ed illustra le possibili opportunità di lavoro   dopo aver conseguito il titolo di studio.
Visita alla Facoltà di Informatica e di Ingegneria e Telecomunicazioni. Il direttore della Facoltà presenta l’offerta formativa , e fa notare   che dopo aver conseguito la laurea , il tasso di occupazione  dei laureati è pari al 95%, e che l’Università degli studi di Granada è la quinta in Europa per qualità di formazione offerta. Invita i presenti  dotati di attitudini scientifiche a valutare la possibilità di iscriversi .
Visita all’Alhambra, patrimonio dell’Unesco e sito più visitato in Spagna, con  l’Alcazaba, i  Palazzi di Nasrid ed i Giardini della Generalife.
Ritorno a Baza.

Venerdì,  15 Aprile 2016
Eguaglianza di genere e sociale
A scuola gli studenti in gruppi internazionali, sono impegnati nella realizzazione di un video sulle  attività, le visite all’università e alle aziende  da presentare durante il pranzo di commiato.
Gli studenti svolgono poi un’attività laboratoriale  in cui , avvalendosi  di Google Apps, hanno dovuto  assemblare i dati  statistici  occupazionali per genere, per titolo di studio, per età, in relazione  ai vari  paesi partner e poi hanno dovuto presentarli.
Nel primo pomeriggio ci sono state delle attività laboratoriali: una per le ragazze nell’ambito dell’elettricità (ogni gruppo ha dovuto realizzare un impianto elettrico che alla fine dell’ora doveva funzionare), un’altra per i ragazzi  nell’ambito del sociale. Ogni ragazzo ha dovuto cimentarsi nel misurare la pressione del sangue, ha dovuto dimostrare di saper prendersi cura di un disabile in carrozzella, ecc..
Alla fine  c’è stata la valutazione della settimana mediante la compilazione di un questionario redatto dagli studenti avvalendosi del sito: getkahoot.contentsandactivities.com    con  dibattito.
Ore 15.30 pranzo di commiato e presentazione video  redatto dagli studenti.

Sabato, 16 aprile 2016
Gli studenti sono stati presso le famiglie mentre gli insegnanti hanno visitato  Guadix con la sua cattedrale e Las Cuevas.

L’ incontro è stato  altamente formativo ,  coinvolgente  e stimolante sia per gli studenti che per i  docenti ,  ed ha contribuito a pieno ad  implementare il progetto: accrescendo  la competenza linguistica degli studenti,  la loro conoscenza delle possibilità di lavoro in  Europa e a livello internazionale,  la loro  competenza digitale, nonché la loro competenza interculturale, cioè  la loro capacità di comunicare in modo efficace ed appropriato con persone di altre culture. Il progetto ha anche   creato occasioni per sviluppare  lo spirito imprenditoriale.


Le presentazioni

I video

Erasmus+ KA2

 

“Europe 2020: offering new perspectives and initiatives for young people”

Erasmus+  KA2” : Partenariato Strategico tra scuole 

 

Coordinatore :     IES Pedro Jimènez Montoya, Baza

Scuole partner:    Ernst Sigle Gymnasium, Kornwestheim ;

                                  Liceo Scientifico Mario Pagano, Campobasso

                                  Ulenhof College, Doetinchem

Destinatari:           Studenti dai 15 ai 17 anni

Obiettivi:

  • Offrire ai giovani le competenze necessarie per facilitare  il loro ingresso nel mondo del lavoro dell’Europa 2020

  • Sviluppare la loro capacità imprenditoriale, le loro competenze tecniche e digitali e soprattutto l’uso della lingua inglese

Modalità :

  •  Con ricerche dei bisogni del mercato del Lavoro in Europa (attività lavorative e competenze necessarie)

  • Con ricerche e sondaggi sulle opportunità di lavoro in Europa, sulle   procedure  per accedervi (qualifiche e regolamenti)

  • Con incontri con  esperti dell’Agenzia Erasmus+,  esponenti di associazioni ed enti per fornire informazioni in merito a possibili borse di studio, ed attività di mobilità,  accesso all’istruzione superiore

  • Con  workshops,  international networks, piattaforma E-twinning, stage presso Enti ed Associazioni, incontri di progetto.

Risultati

  • Business plan e loro esposizione

  • Mappa dei lavori più richiesti

  • Guide per come trovare un lavoro nei vari paesi (start-up, supporto finanziario, ecc.)

  • Campagna promozionale per favorire l’inclusione sociale e le pari opportunità.

 

Progetto Erasmus A.S. 2014-2015

Europe 2020: offering new perspectives and initiatives for young people”
Erasmus+ KA201: Partenariato Strategico tra solo scuole
anni scolastici   2014-2015  2015-2016  2016-2017

Il progetto Erasmus+ KA201 “Europe 2020: Offering new perspectives and incentives for young people” è un progetto triennale (2014-2017) in partenariato con: l’IES Jiménez Montoya di Baza-Spagna (coordinatore), l’Ernst Sigle Gymnasium di Kornwestheim-Germania, l’Ulenhof College di Doetinchem-Olanda.

Questo progetto mira a fornire ai giovani quelle abilità e competenze necessarie per avere successo nell’Europa 2020 e per facilitare il loro accesso ad un impiego di qualità senza distinzioni di genere e di background sociale. è noto che c’è una relazione tra lavoro giovanile ed inclusione sociale, quindi tutte le attività saranno finalizzate a migliorare la preparazione degli alunni e a renderli più competitivi per il mercato del lavoro. Le aree di riferimento saranno: l’imprenditorialità, lo sviluppo delle abilità digitali e tecnologiche, la competenza delle lingue straniere. Una particolare attenzione sarà devoluta all’ampliamento degli orizzonti degli studenti e al miglioramento delle loro competenze interculturali e sociali per facilitare il loro lavoro in team internazionali. Offrire ai giovani nuove prospettive e supportare la loro formazione significherà per loro maggiore occupazione e benessere.

Nell’anno scolastico 2014-2015 c’è stato:
Un primo incontro transnazionale di progetto, dal 4 al 6 dicembre 2014, presso l’Ernst Sigle Gymnasium in Kornwestheim, tra soli insegnanti (Eliza Lopez, Herman Mooj, Sandra Jongerius, Giovanna Ciocca, Renate Held) per:

  • Cambiare la mentalità Comenius in quella di Erasmus+; analizzare in dettaglio il progetto, il budget, la tabella di marcia, per programmare gli incontri di breve termine e le attività di apprendimento. Vengono apportate delle modifiche minime alla tabella di marcia che non influiranno sugli obiettivi del progetto e neanche sui risultati.
  • Concordare le date per le attività di apprendimento, di insegnamento e di tirocinio (LTT) e per le attività durante lo scambio di breve termine di gruppi di studenti:
  • Concordare gli argomenti e le attività per: l’incontro di breve termine di gruppi di studenti di Campobasso (13-18 aprile 2015); di Baza (marzo o aprile 2016); di Doetinchem (settembre 2016); di Kornwestheim (2017).

Durante l’incontro transnazionale si analizza il budget, si impartisce una lezione su come iscriversi sulla piattaforma E-twinning, si concorda che sarà il coordinatore del progetto a preoccuparsi di creare uno spazio E-twinning.
Si discute anche delle questioni riguardanti le strategie di disseminazione, dell’uso del Mobility Tool, della possibilità di fornire allo studente un Attestato di Mobilità Europass (Europass Mobility Certifcate) e della necessità di elaborare due rapporti intermedi ed uno finale. Poiché alcuni aspetti non risultano chiari, si contatterà l’Agenzia Nazionale Spagnola per ricevere delucidazioni, ad esempio sui rapporti intermedi e sulle categorie di budget.
Si concordano le azioni successive all’incontro:

Si decide che:

  1. Il Questionario sul Controllo Qualità sarà predisposto dalla Spagna ed inviato agli altri partecipanti prima dell’LTT da tenersi a Campobasso dal 13 al 18 Aprile 2015.
  2. La Valutazione avrà luogo dopo ogni attività LTT.
  3. Per quanto riguarda gli Scambi degli alunni di Breve Termine, chiamati anche LTT (Learning/Teaching/ Training Activities), gli arrivi avranno luogo il Lunedì e le partenze il Venerdì oppure il Sabato, in base alle possibilità.
  4. Il numero degli alunni varierà da 4 a 9.
  5. Una video-conferenza attraverso Skype, Google Hangout sarà effettuata tra l’incontro di Campobasso e quello in Spagna per chiarire i progetti ed i risultati.
  6. Saranno rispettati i diritti d’autore ed una licenza comune sarà scelta per i risultati ed i prodotti per accrescere la disseminazione ed il trasferimento della conoscenza
  7. I logo verranno usati nei documenti, presentazioni, Angolo Erasmus+, ecc. Durante le Conferenze, convegni, dibattiti i partecipanti renderanno noto che le attività sono supportate e/o cofinanziate dal programma Erasmus + dell’Unione Europea

 Un primo incontro di breve termine di alunni (LTT)  ed un secondo incontro Transnazionale di progetto tenutosi a Campobasso dal 13 al 19 aprile 2015, in cui hanno partecipato  18 studenti provenienti dai paesi partner (7 dall’Olanda, 6 dalla Germania  e 5 dalla Spagna) ed ospitati da altrettanti studenti italiani delle classi: seconda, terza e quarte; 6 docenti stranieri (Eliza M. Lopez , Juan Antonio Pérez, Renate Held, Carolin Amos, Sandra Jongerius, Marco Van Noort) e dai seguenti docenti italiani: G. Ciocca (referente del progetto), C. Liberatore, G. Giuliano, M-E. De Nisco, M.G. Vallarelli, G.Caruso, e P. Tammaro (scuola Media).

Durante l’incontro di breve termine gli alunni di ogni paese partner hanno svolto un’attività di speedating (attività per socializzare) sul lavoro part-time e sul volontariato nei vari paesi partner. Hanno avuto modo di incontrare il Dott. Flavio Conti della Commissione Europea di Bruxelles, DG Agricoltura e Sviluppo Rurale che ha tenuto una conferenza sul tema “Finding a Job in the EU: Youth employment in the European Market: perspectives and challenges”. Il Dott. Conti ha illustrato quindi le prospettive di lavoro per i giovani nel mercato europeo ed i requisiti richiesti, evidenziando la necessità di acquisire sempre più competenze perché il mercato del lavoro offre diverse possibilità occupazionali ma richiede personale sempre più qualificato.

Gli studenti dei vari paesi hanno poi illustrato i video sul lavoro part-time e sulle attività di volontariato a conclusione di un lavoro di ricerca presso Centri per l’Impiego, Agenzie per il lavoro Associazioni di Volontariato, interviste rivolte ai responsabili di detti settori e a studenti di altre realtà scolastiche  con esperienza lavorativa.

Sono state effettuate visite guidate a Pompei, Solfatara di Pozzuoli, Napoli, Trani, Matera (Capitale Europea della cultura per l’anno 2019)   per cogliere le diverse opportunità di lavoro nell’ambito culturale e turistico.

Gli studenti hanno avuto modo di assistere ad un seminario “Future challenges for a sustainable agriculture” tenuto dal Prof. G. Maiorano del Dipartimento di Agricoltura, Ambiente ed Alimentazione dell’Università degli Studi del Molise; il Prof. Maiorano ha illustrato le possibilità di lavoro offerte in questo ambito e come questo sia fondamentale e correlato con l’ambiente e con l’alimentazione.

Sono state effettuate visite guidate presso aziende che operano nell’ambito dell’economia sostenibile (agricoltura, allevamento, trasformazione alimentare) come l’azienda agro-zootecnica di Luciano Memmio, ed l’industria alimentare “La Molisana”.

Gli studenti hanno anche partecipato ad un workshop su “Copyrights and use of Logos” tenuto dal Dott. Alessio Vitale dell’Agenzia di Comunicazione “Il Cuore in Testa”, e gli studenti hanno dovuto elaborare delle idee per il logo del progetto.

Gli studenti hanno dovuto presentare in PPT le possibilità di trovare un lavoro estivo nei vari paesi partner e le modalità per accedervi; si sono anche cimentati in simulazioni di colloqui di lavoro.

I docenti oltre a presenziare e partecipare alle suddette attività hanno dovuto stabilire le modalità di divulgazione del progetto; pianificare gli incontri bilaterali ed il terzo incontro transnazionale che si terrà in Spagna; ed hanno anche tenuto un workshop su come gestire ed implementare la piattaforma E-twinning.

Progetti